NUOVE MISURE ANTIRICICLAGGIO

A seguito dell’emanazione del D.Lgs. 25 maggio 2017, n.90 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.140 del 19 giugno 2017), il quale ha modificato il D.Lgs. n. 231 del 21 novembre 2007, è stato disposto, a decorrere dal 4 luglio 2017, il DIVIETO DI ACCENDERE O TRASFERIRE LIBRETTI DI DEPOSITO AL PORTATORE e OBBLIGO, PER QUELLI IN ESSERE, DI ESTINZIONE ENTRO IL 31 DICEMBRE 2018.

In particolare, il nuovo testo dell’art. 49, comma 12, del D. Lgs. n. 231/2007, in vigore dal 4 luglio 2017, dispone che è ammessa esclusivamente l’emissione di libretti di deposito, bancari o postali, nominativi ed è vietato il trasferimento di libretti di deposito bancari o postali al portatore. I libretti di deposito bancari o postali al portare ad oggi esistenti devono essere estinti dal portatore entro il 31 dicembre 2018.

Risultano, invece, confermate le ulteriori disposizioni circa le limitazioni all’uso di denaro contante e titoli al portatore, previste dal decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, che di seguito si riepilogano.

TRASFERIMENTO DI DENARO CONTANTE O DI TITOLI AL PORTATORE.

ASSEGNI BANCARI, POSTALI E CIRCOLARI.

 Si invita pertanto la gentile clientela a voler prendere buona nota di tale disposizione normativa al fine di evitare, in caso di violazione della stessa, la conseguente applicazione della relativa sanzione amministrativa pecuniaria.

Il nostro personale è a disposizione per fornire ogni chiarimento necessario a riguardo.

Stampa